Fiori da giardino, piante e arbusti

Fai crescere i bonsai a casa

Pin
Send
Share
Send
Send


Alcune persone credono che il bonsai sia una varietà di piante di alberi nani che vengono coltivate in vasi standard. Altri credono che il bonsai sia un tipo di arte o una tendenza nella filosofia orientale, che il piccolo albero giapponese sembra completare. In effetti, i bonsai sono alberi veramente minuscoli, che sono la replica più accurata dei loro parenti alti. Sono ricevuti afferrando tutte le sottigliezze di un particolare tipo di arte, e sono stati tenuti con successo nella loro casa per anni, solo comprendendo tutte le sottigliezze della filosofia orientale basate sulla contemplazione, l'adorazione e la riflessione. In precedenza, un unico albero giapponese in altezza con un normale fiore da interno poteva essere visto solo alle mostre. Ora i bonsai sono diventati incredibilmente popolari e diffusi in tutto il mondo. Molti russi iniziarono anche a padroneggiare la tecnologia della sua coltivazione. È semplice solo a prima vista, ma contiene molti segreti e caratteristiche.

Da dove cominciare

Se hai deciso fermamente di aver bisogno di un piccolo albero in una pentola, sorge la domanda come ottenerlo. Per facilitare il compito, puoi acquistare bonsai già pronti nel negozio. Quindi la durata della sua vita nell'appartamento dipenderà dalla conoscenza e dal rispetto delle regole di cura. Ma molti aderenti alla cultura orientale vorranno sicuramente coltivare autonomamente una pianta esotica da zero. Esistono diversi tipi di bonsai a seconda del tipo di pianta che verrà trasformata in nana. Un candidato può essere quasi qualsiasi albero dal giardino o dalla cintura forestale più vicina. L'arte dei bonsai divenne famosa grazie al Giappone, ma nacque in Cina durante la dinastia Tang, quando uno dei suoi governanti voleva creare una copia in miniatura del loro impero. Fu allora che il cinese antico e intelligente inventò di fare da alberi ordinari esattamente lo stesso, solo una decina di volte. Hanno chiamato un nuovo macchinario agricolo "coltivato su un vassoio" o bonsai. Quindi, osservando determinati metodi, qualsiasi pianta può essere trasformata in un nano. Ma in pratica, il successo spesso arriva con alberi che possono resistere a condizioni estreme di esistenza, vale a dire, sviluppare in un volume in miniatura di terreno, non ammalarsi dai cambiamenti delle condizioni di illuminazione naturale, cambiando le temperature annuali e l'irrigazione. Pertanto, qualunque sia il tipo di bonsai che scegli, è importante tenere in considerazione le condizioni di vita naturali dei tuoi animali domestici e cercare di avvicinarti il ​​più possibile a loro.

Dove trovare materiale per piantare

Come accennato in precedenza, diverse piante sono adatte per i bonsai, sia di conifere che di latifoglie. Scegliendo, è necessario prestare attenzione alla dimensione della loro lama fogliare. Dal momento che la pianta in vaso sarà in miniatura, è auspicabile che le sue lamelle del prototipo non siano troppo grandi. Altrimenti, un piccolo tronco semplicemente non può tenerli. La seconda condizione è che le specie di piante dalle quali creano diversi tipi di bonsai hanno una tendenza genetica a formare una corona spessa. Avendo deciso il candidato, è necessario prendere in considerazione il terreno in cui il tuo futuro bonsai cresce all'aperto, con che tipo di luce, con quale umidità. Tutto ciò dovrà essere ricreato esattamente a casa in un piatto. In pratica, il successo si ottiene con alberi da frutto, con agrumi, mirto, acero, rododendro, gomma e molti altri.

Non ci sono solo diversi tipi di bonsai, ma diverse tecnologie di riproduzione, o, più correttamente, l'avvio di un'operazione in crescita. Yamadori è considerata la tecnologia più semplice. Sta nel fatto che nel loro habitat naturale sta guardando l'albero giovane desiderato. Sta scavando in circolo, radici troppo potenti (se ce ne sono), troncato e lasciato solo per tre mesi. Quindi viene rimosso con un pezzo di terra e collocato in un vaso di fiori selezionato (bonsai). Per l'adattamento più rapido, l'impianto è ombreggiato, spruzzato, crea un simile regime di temperatura naturale.

Questa tecnologia in russo significa innesto banale. È importante osservare i termini di questo processo. Ad esempio, in Russia, le specie decidue sono desiderabili per essere innestate alla fine della primavera e le conifere, al contrario, all'inizio. Le piante da cui vengono raccolte le talee dovrebbero avere tra i cinque ei dieci anni. Se segui scrupolosamente le regole per preparare il materiale per piantare il tuo bonsai, prendertene cura in futuro non porterà delusioni. Le talee devono essere tagliate solo con tempo nuvoloso, tagliando i tralci non ancora rigidi. La loro lunghezza può variare a seconda del numero di internodi. Non dovrebbero essere meno di tre e non è auspicabile che ce ne siano più di cinque. Il bordo superiore del taglio è fatto in modo uniforme, e il bordo inferiore è smussato, è posto in acqua, coperto con un panno umido. Un altro metodo di pratica di tori è quello di rimuovere delicatamente una striscia di corteccia larga non più di 2 cm su un ramo vegted o un'incisione è fatta in cui è inserito un ciottolo. Questo posto è abbondantemente inumidito con epin, avvolto con sfagno, sopra il polietilene, fissato e avvolto su entrambi i lati per fermare il flusso d'aria. L'umidità viene regolarmente fornita a questo impacco con una siringa. Le radici del rametto dovrebbero iniziare tra circa 60 giorni.

Questo metodo è ideale per i principianti e significa riproduzione dei semi. Aceri, querce, mirto, melograno, agrumi sono adatti a questo. È possibile raccogliere semi maturi da alberi selezionati, i cui bonsai dovrebbero essere ottenuti senza problemi. Solo per questo, i semi devono attraversare tutte le fasi della stratificazione. Per facilitare il compito, in primavera è possibile rimuovere delicatamente semi già germogliati dal terreno e posizionare i germogli pronti per il futuro bonsai in ciotole preparate.

Classificazione in base alle dimensioni

Non ci sono solo tipi diversi, ma anche stili bonsai che differiscono per dimensioni. È sorprendente che nel mondo delle piante in miniatura ci siano i loro piccoli giganti e lillipuziani. Nella classifica internazionale distinguere:

1. Mame. Questo gruppo è composto da alberi alti fino a 20 cm. Tra questi:

-Kesi-tsubu (lillipuziani nel paese dei lillipuziani, solo fino a 2,5 cm di altezza).

- Setaccio (fino a 7,5 cm, massimo 8 cm).

-Guff (fino a 20 cm).

2. Soehin. Questo gruppo è costituito da piantine di dimensioni intermedie tra molto piccole e piccole. Ci sono anche due sottogruppi qui:

-Komono (alto circa 20 cm).

3. Kifu. Il gruppo è nella posizione intermedia. Le piantine che vi entrano possono crescere fino a 40 cm.

4. Ciao. Le piante di questo gruppo sono quasi giganti e raggiungono un'altezza di un metro. sottogruppi:

-Omono (fino a 100 cm).

5. Bonju. Nel mondo delle piante midget, questi sono già giganti, in grado di raggiungere fino a 120 cm e oltre.

Classificazione della forma della corona

Si scopre che, a proposito della krone, ci sono anche diversi stili di bonsai. Quelli tradizionali includono:

-Tekkan (stelo eretto, ispessito verso la base).

-Mohyi (la base e la parte superiore del gambo sono perpendicolari al terreno e il centro è curvo).

-Sokan (un albero ha due tronchi, ciascuno con la propria corona, che forma qualcosa di intero).

-Syakan (tronco senza curvatura, ma che cresce al suolo sotto il pendio).

-Kengai (gli alberi assomigliano al pianto classico, cioè crescono con tronchi inclinati sotto la pentola, come se cadessero).

- Khan kengai (anche il gambo dell'albero sta cadendo, ma la cima è sempre in linea con il terreno della zuppiera ei rami in uscita assomigliano a una pianta indipendente).

-Bungsing (l'albero cresce con un fusto eretto, ma con un numero minimo di ramoscelli).

- Sekzyyodzyu (nel vaso sul terreno ci sono pietre e le radici dell'albero come se fossero intrecciate).

- Isitsuki (una composizione di pietre figurate viene creata nella ciotola e le piantine crescono nelle loro fessure).

-Hokidati (il gambo della pianta è dritto e i rametti formano una bella corona sferica).

-YSE ue (diversi alberi crescono in un vaso, non un multiplo di 4, di diversa altezza ed età).

-Ikadabuki (imitazione di un albero, come se fosse collassato a terra, dal tronco di cui crescono rami separati).

Stili esclusivi

Oltre al classico, considerato più semplice, nell'arte del bonsai ci sono molto complessi, che richiedono un'alta abilità. Questo è:

- Netsuranari (diversi tronchi crescono da un singolo albero radice, che si intreccia intricatamente).

-Fukinagashi (una composizione complessa in cui i bonsai crescono non appena sotto un pendio, ma in modo che i suoi ramoscelli e le foglie siano disposti come se un albero tendesse al vento).

- Sakay (una imitazione di un intero angolo della natura - una foresta o un sito di montagna viene creata nel ploshka e le piante bonsai rendono quest'imitazione più naturale).

Regole in crescita

Non è molto difficile mantenere a casa il bonsai, la cui cura si basa sul rigoroso rispetto delle regole. Coloro che pensano che gli alberi nani dovrebbero crescere solo in casa come elemento decorativo sono sbagliati. Molto spesso le composizioni bonsai sono collocate all'aria aperta e vengono introdotte in casa solo con l'arrivo del freddo. Se gli inverni non sono rigidi, i bonsai possono essere lasciati sulla strada, ma allo stesso tempo le ciotole dovrebbero essere collocate in un grande contenitore con un diametro, e la parte superiore dovrebbe essere coperta con un denso strato di muschio fino ai rami stessi dell'albero.

È molto importante che i bonsai decidui nel periodo invernale, così come in condizioni naturali, perdano le foglie e rimangano in uno stato di riposo per qualche tempo. Per fare questo, vengono portati in una stanza fresca. La terza condizione per il successo è l'aderenza precisa alle norme di illuminazione e umidità. Se i bonsai non hanno luce naturale, le lampade sono accese, ma tengono anche conto del calore che emettono. È possibile mantenere l'umidità ottimale con un umidificatore elettrico. Se non è disponibile, la ciotola della pianta può essere installata in un vassoio rivestito di pietre e mezzo pieno di acqua. Il modo più semplice, ma anche il più inefficiente, è quello di spruzzare la corona delle piante.

Quando viene preparato il materiale di piantagione - talee o semi - i bonsai devono essere collocati nella sua casa. I giapponesi e i cinesi usano queste ciotole e vasi di fiori bassi coperti di glassa o glassati, ma sempre con diversi fori di drenaggio. In modo che il terreno non venga lavato, i fori sono coperti con un pezzo di tegola. La forma del piatto può essere qualsiasi. Il terreno per i bonsai da interno è il migliore per riprendere quello del suo parente di strada. Alcuni maestri preparano il terreno separatamente. Ognuno ha le proprie ricette. Ecco i più comuni:

- una miscela di parti uguali di argilla, ghiaia fine, humus, polvere di pietra o sabbia,

- argilla, humus e ghiaia in rapporti (3: 5: 2),

- humus di argilla, ghiaia (1: 5: 3),

terra frondosa, coca cola, sabbia, corteccia, suolo vulcanico.

In ogni caso, il terreno dovrebbe facilmente passare l'acqua per evitare il suo ristagno. Inoltre, esperti artigiani consigliano di disinfettare la pentola e il terreno prima di piantare. I semi stratificati sono posti nel terreno, coperti di vetro, l'intero periodo di germinazione è mantenuto a temperatura calda e umidità moderata. Cova e raggiunge lo stadio di 2-4 foglie dell'immersione della pianta. Affinché lo root system si sviluppi, l'operazione pick deve essere eseguita diverse volte. Talee e piantine sono piantati nello stesso terreno dei semi. Per un migliore radicamento, le talee sono coperte da un film.

Crescere bonsai è impensabile senza un trapianto, che deve essere fatto ogni due, massimo tre anni prima che inizi il flusso di linfa. Questa operazione viene eseguita anche se il sistema di root declina. Prima di trapiantare la pianta per un paio di giorni senza irrigazione. Dalla pentola viene rimosso con un coltello. Dalle radici pulire delicatamente il terreno, tutte le radici sospette, così come le grandi radici vengono rimosse. La pentola viene disinfettata, riempita con un paio di centimetri di terreno nuovo, le radici lasciate dopo la potatura vengono raddrizzate con un bastone di legno, stese a terra, cosparse di terra, compattate e annaffiate. L'impianto può essere fissato con il filo inserito nel foro di scarico.

Bonsai (pianta): come prendersi cura

Mantenere piccoli alberi non è molto difficile. Dovrebbero essere regolarmente annaffiati con acqua fredda, assicurandosi che il terreno nel vaso non rimanga asciutto o troppo bagnato. Durante il periodo di riposo, le piante vengono annaffiate meno frequentemente, durante la stagione di crescita più spesso. Nutrire necessariamente bonsai. Fai questo dall'inizio della stagione di crescita ogni settimana, aggiungendo sapropel o urea. È inoltre possibile utilizzare fertilizzanti minerali sotto forma di granuli o soluzioni. I fertilizzanti contenenti molto azoto vengono utilizzati dopo la fine della prima ondata di crescita. Con l'inizio del periodo di riposo, l'alimentazione viene interrotta. Anche i bonsai di conifere in inverno non vengono nutriti. Fertilizzare le piante malate e trapiantate di recente non è possibile.

Scegliere un futuro bonsai

Può essere una varietà di vari alberi di conifere, decidui, sempreverdi che crescono nella nostra regione e fuori dalla Russia. Puoi trasformarti in bonsai e Ficus Benjamin, che possono essere trovati in molti uffici e appartamenti.

Il più popolare tra i giardinieri:

  • agrumi di diversi tipi
  • granate,
  • pino,
  • salice
  • aceri,
  • crespino,
  • ginepro,
  • glicine.

L'elenco può essere molto grande, poiché tutto dipende dalle preferenze del coltivatore.

Come far crescere i bonsai dalle sementi

Semi di piante destinate alla coltivazione di bonsai, la maggior parte deve essere sottoposta a un addestramento speciale prima della semina - stratificazione. Il suo compito è creare artificialmente le condizioni per il loro ibernazione.

In sabbia o muschio inumiditi gettare i semi. Capacità con loro messi in frigorifero per diversi mesi. Per la prevenzione delle malattie delle piantine future, i semi devono essere incisi prima di piantare.

Dopo la fine del trattamento delle sementi, vengono seminati a bassa capacità. Deve essere fori di drenaggio. Il fondo è coperto da drenaggio e terreno umido. Sulla sua superficie leggermente compatta e livellata, posizionare i semi. Lo fanno in modo tale che dopo aver germogliato, ogni germoglio abbia abbastanza spazio e ci sia abbastanza luce. Il tempo di semina dovrebbe essere tale che le piante arrivino in primavera o all'inizio dell'estate. Entro l'inverno hanno bisogno di crescere e diventare più forti.

In alternativa, puoi seminare i semi in un terreno aperto e far crescere piantine su di esso. Le colture si cospargono con il substrato o leggermente premute. Idratare il terreno con una soluzione di permanganato di potassio rosa debole. Il contenitore è coperto con vetro o pellicola ed esposto al calore in un luogo luminoso, ma senza sole diretto. Tale serra dovrebbe essere regolarmente ventilata. Senza questo, e con il forte inumidimento delle colture, sul terreno appare una muffa pericolosa.

Man mano che le piantine crescono, la loro ventilazione aumenta, e quindi il vetro o il film vengono rimossi completamente. Germogli con 3-4 foglie tuffarsi in un contenitore con una distanza di circa 5 cm tra di loro o in vasi separati, tagliando le radici. Man mano che le piantine crescono, la procedura di immersione deve essere ripetuta più volte, questo influenza lo sviluppo del sistema radicale. Un mese e mezzo dopo l'immersione, le piante vengono alimentate per la prima volta. I semi di alberi locali possono germogliare in autunno, come in condizioni naturali.

Come far crescere i bonsai da un alberello

Nei luoghi in cui i preferiti crescono per un albero bonsai, scavare un alberello di circa 15 centimetri di altezza. Gli esperti consigliano di prendere un po 'di terreno per piantare da dove è cresciuto l'alberello. Tagliare le radici con le forbici in modo che non rimangano più di 7-10 cm.

Dopo di ciò, inizia a tagliare i rami, lasciando solo quelli che sono orizzontali.

Terreno per bonsai

Mix per bonsai contiene sabbia, argilla, humus. Per diverse varietà della pianta, si consiglia il substrato.

Per decidui Dovrebbe contenere 7 parti di terreno erboso e 3 parti di sabbia.

Per la fioritura e la fruttificazione Nel substrato si raccomandano 6 parti di terra di zolle, 3 - sabbia e 1 foglia di humus.

Per piante di conifere, popolare tra i proprietari di mini alberi, compone il terreno di 3 parti di terra e 2 - sabbia, perché richiedono un terreno molto sciolto.

Il terreno dei bonsai dovrebbe consentire di fissare le radici in un vaso relativamente piccolo. Per questo è necessario un substrato speciale.

Tutti i terreni richiedono sabbia, che li libera. Una parte della sabbia può sostituire la vermiculite.

Questo minerale poroso nel terreno assorbe l'acqua, e poi lentamente lo dà via, alimentando le radici in modo uniforme.

Piantare talee bonsai

In un vaso di fiori versare uno strato sottile di drenaggio. Quindi riempilo con il substrato bonsai. Le talee sono piantate in piccoli fori nel terreno. La lavorazione oltre ai siti di taglio con stimolanti della crescita aiuterà la formazione delle radici. Annaffia bene la pianta, copri il vaso con un vaso di vetro o un sacchetto di plastica. Quindi, posiziona il contenitore in un luogo caldo e ben illuminato, ma senza luce solare diretta.

Le talee inizieranno a crescere dopo poche settimane. Quando appaiono nuovi rami, solleva il barattolo o fai dei buchi nel sacchetto. Alcune settimane dopo l'apparizione dei germogli, gli alberi vengono nutriti con cura. Se si trovano in una pentola troppo stretta, dovrebbero essere seduti, mentre pizzicano le radici più lunghe.

Come trapiantare le piantine

Il momento migliore per trapiantare i bonsai è l'autunno. Poi in inverno la pianta avrà il tempo di mettere radici bene, e in primavera e in estate la sua crescita andrà.

L'albero è piantato in un vaso ampio e poco profondo con un substrato, che consiste in tre parti del terreno del giardino, una parte di torba e una di sabbia.

Бонсай следует вынести на свежий воздух (балкон, терраса), без прямых солнечных лучей. На дно горшка опытные цветоводы советуют положить пластмассовую решетку. Чтобы растение росло медленно, на стволе в разных местах делают аккуратные горизонтальные небольшие надрезы. Они замедлят движение соков в стволе.

Scegli lo stile

Il bonsai può essere una varietà di forme:

  • con un tronco dritto ispessito sotto,
  • con una canna inclinata,
  • multi-stemmed: diversi tronchi crescono dal tronco steso a terra,
  • Cascata: la corona dell'albero si appoggia al di sotto della linea di terra.

Tecniche di formazione di un mini-albero

Per limitare la pianta in crescita è posto in un piccolo contenitore poco profondo. Le sue radici sono regolarmente tagliate.

Il piatto principale per i bonsai dovrebbe essere speciale: massiccio, pesante, in modo che l'albero che cresce sia stabile con qualsiasi forma del tronco e della crescita.

In fondo sono obbligatori diversi fori di drenaggio, che, oltre alla funzione principale, vengono utilizzati anche per il fissaggio della pianta.

La forma della canna è creata con l'aiuto di un filo speciale, con il quale la canna è attaccata al bordo della pentola o ai pioli speciali. Hai bisogno di un filo morbido ma resistente per resistere alla resistenza di steli e rami. Il rame più spesso usato o alluminio di diversi diametri.

Questo metodo è adatto per cambiare la direzione di crescita dei rami durante lo sviluppo dell'albero, al fine di fissare lo stile scelto. Per diversi bonsai, si consigliano tempi di avvolgimento diversi per gli impianti di filatura, da quattro mesi a un anno.

Ma questa azione dovrà essere ripetuta per diversi anni al fine di ottenere un risultato finale.

C'è uno strumento speciale - morsetto - per creare la curva necessaria o per raddrizzare rami complessi. Il design delle pinze consente di aumentare gradualmente la pressione fino ad ottenere il risultato desiderato.

Regole di taglio del ramo

Ci sono requisiti che devono essere seguiti quando si formano diversi bonsai:

  • su due rami opposti, uno è potato,
  • rimuovere i rami che si incrociano,
  • vengono rimossi i rami deboli che crescono dal tronco.

Ciò ti consentirà di formare un bonsai con una disposizione chiara ma naturale dei rami.

Sono necessari strumenti speciali per il taglio corretto e preciso dei rami. Filiali sottili e giovani germogli vengono rimossi con forbici strette. Per tagliare rami di medie dimensioni è meglio usare pinze da taglio. I rami spessi vengono rimossi dal file pieghevole.

Per il baule ci sono speciali tagliafili, che rimuovono le irregolarità che rimangono dopo aver tagliato rami spessi.

Come far crescere rapidamente un bonsai

Accelera il processo di creazione di un mini-albero trasferendo un alberello di un anno e mezzo in un vaso e formando un certo stile da esso.

Ha già sviluppato le radici, con le quali puoi lavorare, e la corona ti consente di cambiarlo in accordo con il coltivatore del piano.

Risultati rapidi e lavoro con edera. Molti dei suoi germogli sono piantati nel terreno molto vicini l'uno all'altro.

Con la crescita delle loro cime tagliate. Poi tutti i succhi iniziano a crescere e ad ispessire il tronco. Dopo alcuni mesi, i tronchi si irrigidiscono e creano bonsai, intrecciandosi tra loro.

Cura dei bonsai

A seconda del tipo di pianta, dovrebbe essere ripiantata ogni 2-3 anni o più. La ragione principale di ciò è la rimozione delle radici in eccesso. Per salvare l'albero dall'infezione fungina del sistema radicale, gli esperti consigliano prima di piantare le piante a casa. processo di pentola soluzione calda di permanganato di potassio o scottare con acqua bollente.

Il momento migliore per un trapianto è la fine di febbraio. Le radici vengono pulite dal terreno e lavate. Il piatto dovrebbe essere leggermente più grande di prima, ma la profondità è la stessa. Le radici sono posizionate orizzontalmente.

Dopo aver trapiantato l'albero innaffiato. Dopo 3 settimane, viene nutrito. Si consiglia di concimare il terreno per i bonsai con medicazioni speciali che contengano la quantità minima di sostanze utili per questo. Questo viene fatto ogni due o tre settimane.

È importante che un floricoltore consideri: la pianta ha bisogno di cibo, è importante non sovralimentarlo.

Un compito importante è garantire un'adeguata irrigazione dei bonsai. Questo dovrebbe essere fatto tenendo conto del piccolo volume del substrato e del vaso poco profondo. Per inumidire il substrato viene utilizzato irrigazione o irrigazione a goccia, che nella giusta quantità e con attenzione dà umidità bonsai. Puoi immergere il vaso con una pianta in un contenitore con acqua per inumidire il terreno dal basso.

Innaffia il mini-albero in base alla stagione. Mentre la stagione di crescita dura, viene irrigata attivamente. Dall'autunno, l'irrigazione è ridotta. L'acqua dolce o separata viene utilizzata per l'irrigazione.

Condizioni di temperatura

La temperatura ottimale è 18 gradi. Durante i mesi più caldi, i bonsai vengono eseguiti su un balcone o una terrazza.. All'inizio dell'autunno si trasferiscono nella stanza, a questa pianta non piace quando la temperatura oscilla bruscamente. In inverno richiede 10-15 ° C. A casa, i bonsai sono sistemati su un fresco davanzale, coperti da una spessa tenda, con la finestra che si apre costantemente. Anche gli alberi dovrebbero tenere lontano da correnti d'aria e tenere lontano dai radiatori. I raggi diretti del sole sono dannosi per loro.

La crescita dei bonsai è un processo lungo e difficile. Ma creare un albero secondo i tuoi gusti offre un'esperienza inestimabile e dà molta gioia al coltivatore.

Scegliere un albero per i bonsai

Per coltivare un bellissimo bonsai a casa senza troppi problemi, è meglio scegliere una delle seguenti piante per questo, su cui il feedback dei giardinieri è estremamente positivo. Le foto ti aiuteranno a vedere come sarà questo animale domestico verde.

  • Agrumi al coperto: arancia, limone, calamondina,
  • Ficus benjamin,

  • Varietà di mele ornamentali,
  • crespino,
  • biancospino,
  • quercia,
  • Maple.

Queste sono solo alcune delle opzioni più popolari. Il bonsai in crescita può essere fatto da una varietà di piante che sono onnipresenti: nei parchi, nelle foreste, nei giardini. Puoi anche comprare piantine nei vivai. Il prezzo dipenderà dal tipo di albero selezionato e dalla sua altezza.

Semi di bonsai in crescita

Ci sono due tipi di semi di arbusti e alberi adatti per bonsai esotici. Un tipo di coltura può essere immediatamente utilizzato per la germinazione e l'altra parte subisce un periodo di ibernazione, durante il quale il germoglio deve attendere la stagione fredda. La stratificazione nelle condizioni della casa servirà come un'imitazione dell'inverno.

  • Per un periodo di 3-5 mesi, i semi dell'albero dei bonsai vengono messi in muschio di sfagno o in sabbia bagnata, quindi il contenitore viene rimosso nel frigorifero. Una temperatura positiva e un ambiente umido aiuteranno il seme a prepararsi per la crescita. Quando viene posto in un luogo caldo, si verificherà un rapido risveglio del germe,
  • Puoi coltivare bonsai dal seme dalla primavera all'inizio della stagione autunnale. Per le piantine coltivate alla fine dell'estate, è necessario utilizzare un controluce, indispensabile nel periodo autunno-inverno,
  • Al fine di germinare con successo le piantine e facilitare i loro primi mesi di vita, è necessario assumere compresse di torba, umidità assorbita e assorbita o substrato leggero di torba sabbiosa. Finché non compaiono i germi, il contenitore viene tenuto sotto il film al buio. La temperatura dell'aria dipende dal tipo di albero cresciuto,
  • Le serre devono essere ventilate per prevenire la decomposizione e la condensa. Quando compaiono i primi germogli, è necessaria la presenza di aria fresca nella stanza, quindi le piantine vengono trasferite alla luce. Se necessario, vengono fecondati e annaffiati utilizzando una composizione integrata.

La pianta del bonsai viene trapiantata quando raggiunge i 10-12 cm di altezza. Quando questo si verifica, l'accorciamento della radice principale di 1/3 avviene in modo che l'animale domestico verde interrompa la sua crescita verticale. Forma subito il futuro del bagagliaio usando il filo di rame.

Coltivazione di bonsai da talee

Puoi far crescere il tuo bonsai da un taglio. Questo metodo consente di accelerare il tempo di crescita rispetto alla versione precedente di quasi un anno. Per prima cosa devi raccogliere le talee appropriate. Fallo meglio in primavera.

  • Scegliere germogli semilegnosi o verdi lunghi 5-10 cm e di circa 5 mm di diametro,
  • Le talee dovrebbero essere in un terreno sterile, inoltre trattate con polvere ormonale (se possibile).

Breve seminario sulle piantine di talee:

  • Lo strato inferiore di una pentola profonda, 15 cm di diametro, è circa un quarto riempito con una miscela di acadams e ghiaia in proporzioni uguali,
  • Lo spazio rimanente nel contenitore è riempito con una miscela di terreno adatta alla pianta selezionata,
  • Rimuovere tutti i rami nella parte inferiore del taglio, rami spessi tagliati obliquamente,
  • Opzionalmente, elaboriamo le talee con una polvere ormonale speciale, che può essere acquistata nei negozi di piante,

  • Mettiamo le piantine nel terreno, lasciando uno spazio sufficiente tra loro,
  • Versare delicatamente il terreno,
  • Rimuoviamo la pentola in un luogo inaccessibile alla luce solare diretta in modo che le giovani foglie dei bonsai non vengano bruciate,
  • Inumidire leggermente il terreno, ma non versare,
  • Prima della germinazione ci vorranno diverse settimane. Sarà possibile piantare germogli in un anno, e in un paio d'anni sarà possibile iniziare a formare una corona bonsai.

Come scegliere un primer e una pentola per i bonsai in legno

I bonsai domestici sono preferibilmente piantati in una piccola e bassa capacità, in modo che non crescano grandi dimensioni. Allo stesso tempo, è necessario formare e tagliare parte delle radici.

Il vaso dei bonsai è selezionato con molta attenzione. Ciò tiene conto che di anno in anno la pianta diventerà più pesante, potrebbe diventare instabile, soprattutto se ha una forma a cascata, obliqua o irregolare. Di conseguenza, per un "amico verde", che ha una dimensione da pochi centimetri a un metro, produce ciotole, contenitori o vasi in ceramica, solitamente massicci, di forme e stili diversi. Il loro fondo dovrebbe avere diversi fori di drenaggio utilizzati per rilasciare l'umidità in eccesso e per fissare il futuro dell'albero.

Scaldare con acqua bollente o una soluzione calda di permanganato di potassio è molto adatto per la manipolazione della pentola. Quindi proteggi il bonsai giapponese dal sistema di radici fungine.

Il terreno aiuta l'albero a trattenere l'umidità e dà nutrimento, e anche grazie al terreno le radici della pianta sono fissate in una piccola pentola. Pertanto, al fine di coltivare copie in miniatura di aceri, querce, limoni, lime, ecc, ricorrere all'aiuto di un substrato speciale. Questa miscela, basata su determinati gradi di argilla, è chiamata Acadam in Giappone.

La sostanza granulare è "aromatizzata" con sabbia e terreno fertile per una buona scioltezza e valore nutritivo:

  • Per la coltivazione delle colture da fiore prendi tre parti di sabbia, sette parti della terra con erba e parte di humus altamente nutriente, che sono mescolate insieme
  • Alberi bonsai decidui crescono meravigliosamente grazie a un substrato in tre parti lavato con sabbia grossolana e sette lobi di terra zolla,
  • Le conifere si trasformano in terreno friabile costituito da due parti di sabbia lavata e tre parti di terreno da zolle.

Prima di piantare un bonsai, il terreno deve essere risolto e rimosso tutto ciò che non è necessario, il che può danneggiare il sistema radicale. Così come il substrato viene sterilizzato e setacciato, il drenaggio viene effettuato sul fondo del serbatoio.

Formazione dei bonsai della corona

Per dare a un albero in miniatura una bella forma di fantasia, di solito si usa il filo di rame.

  • In primo luogo, dalla pianta rimuovere tutti i rami dalla parte inferiore del tronco e il tutto "essiccato". Quindi, scegliere sulla corona tre rami principali che formano visivamente un triangolo con lati uguali e rimuovere tutti i rami rimanenti tra di loro. Puoi anche lasciare 2 o 4 rametti, tutto dipende dal tuo desiderio,
  • Per far piegare il tronco, lo strato superiore del terreno viene rimosso dalle radici e il tronco viene inclinato delicatamente all'angolo richiesto. Un'estremità del filo morbido viene aggiunta a gocce e fissata nel terreno alla base dello stelo dall'interno della curva. La canna deve essere avvolta strettamente, ma con precisione, con il filo alla base dei rami di sinistra, in modo da non danneggiare o strappare la corteccia,

  • È anche possibile creare piegature di rami bonsai usando fili sottili intrecciati per non toccare il delicato tessuto vegetale,
  • È necessario rimuovere il filo dal tronco di un albero formato in un paio di anni, altrimenti potrebbe tornare allo stato iniziale. I rametti possono essere rilasciati dopo sei mesi,
  • Per preservare l'aspetto estetico del bonsai, non dimenticare di tagliare regolarmente i lunghi germogli che sono usciti oltre il perimetro della corona e del fogliame antico, per dare l'opportunità di crescere con nuove foglie giovani.

Come prendersi cura di un albero in casa

Il tuo obiettivo principale è far fronte con successo all'irrigazione di una cultura in miniatura. Dopo tutto, un vaso poco profondo pieno di radici e una piccola quantità di terreno crea alcune difficoltà. La cosa migliore è l'irrigazione a goccia o l'irrigazione, che consentirà di dosare, senza sfocare, idratare il substrato sotto la pianta.

Solo l'acqua irrigata, sciolta o morbida è adatta all'irrigazione. Durante la stagione vegetativa, gli animali verdi hanno bisogno di molta umidità, e in autunno, l'irrigazione è ridotta e diventa meno frequente.

Le piante in miniatura sono eccellenti per l'alimentazione a base di alghe minerali, che si tengono ogni 2-3 settimane. È necessario prendersi cura degli alberi con attenzione, non lasciarli senza "cibo", ma la cosa più importante è non "sovralimentare":

  • Nella stagione primaverile, con la massima crescita, l'azoto dovrebbe essere applicato al fertilizzante 2 volte più del fosforo e del potassio,
  • In estate usano le stesse proporzioni, ma la concentrazione diminuisce di 1/2,
  • Alla fine di agosto, specialmente nelle colture decidue, il contenuto di fosforo e potassio è aumentato di 2 volte e l'azoto è ridotto,
  • Gli arbusti e gli alberi da frutto e da fiore richiedono più potassio, che va alla formazione di ovaie e gemme.

In inverno, l'albero richiede tale cura:

  • In climi miti, le piante sono tenute all'esterno o su terrazze non riscaldate,
  • In un piccolo vaso di dimensioni, le radici possono soffrire in primo luogo, quindi sono ben coperte e il substrato è leggermente asciutto,
  • In primavera, il fiore bonsai si risveglia. Ora ha bisogno di essere annaffiato di nuovo, nutrito, formato corona e radici.

Il video qui sotto ti aiuterà a vedere più chiaramente il processo di crescita delle piante in miniatura. Se non vuoi aspettare molto tempo, puoi comprare un albero già formato. Ma il suo valore sarà calcolato a diverse migliaia di rubli. Se non hai il tempo e l'opportunità di prendersi cura di un animale domestico così verde, allora crea un bonsai artificiale di perline, che secondo i suoi dati estetici non sarà peggiore di quello vivente.

Cos'è lo stile bonsai

Il nome si traduce letteralmente come "cresciuto in un vassoio". È l'arte di coltivare una replica esatta di un vero albero in miniatura, originario della Cina, migliorato in Giappone. La crescita è regolata dallo sviluppo di un sistema di radici piatte in una piccola quantità di substrato nutriente.

Il tronco di un albero bonsai giapponese è formato secondo gli stili:

  • dritto formale
  • diritto informale,
  • botte doppia,
  • inclinata,
  • a cascata,
  • mezza cascata
  • radice su pietra
  • plotoobrazny,
  • gruppo.

Le piante bonsai sono selezionate da colture che possono essere corona e radice. È meglio usare quelli che crescono lentamente per facilitare ulteriori cure. A seconda dello stile e dell'idea, si scopre un albero con un'altezza di 2,5-120 cm.

Per creare decorazioni d'interni nello stile dei bonsai, vengono prese varietà non adatte alla coltivazione in casa. Per questo motivo, il fiore indoor deve essere fornito di aria fresca, creare un microclima appropriato.

Regole e caratteristiche di base

Per coltivare un albero dei bonsai è necessario attenersi alle raccomandazioni agrotecniche di base, tenere conto delle caratteristiche varietali, delle esigenze della pianta. I requisiti di irrigazione e illuminazione sono diversi. Alcune colture devono essere posizionate sul davanzale illuminato, altre devono essere collocate all'interno della stanza per proteggerla dalla luce solare diretta.

Il bonsai è posto appositamente in un piccolo contenitore, perché un aumento del substrato fertile porta alla crescita del sistema radicale, la formazione di germogli lunghi con foglie grandi. Se la pianta non viene tagliata, il fiore interno alla fine perderà il suo aspetto decorativo.

I bonsai si scopriranno a crescere le proprie mani solo con costante attenzione. È necessario osservare l'albero, in tempo per formare la corona e accorciare le radici. Un microclima inadatto o la non conformità con i cicli naturali della vegetazione lo distruggeranno. Non è possibile interrompere il periodo di ibernazione, se presente, nella cultura selezionata.

Prerequisiti

Una pianta d'appartamento in stile bonsai dovrebbe essere coltivata in una stanza ventilata quando le condizioni meteorologiche lo consentono di essere portato fuori sulla strada o aprire il balcone. Il livello di umidità dell'aria deve soddisfare le esigenze della pianta. Alcune culture sono in grado di crescere altrettanto bene nell'appartamento e per strada. Si consiglia di aerare la casa tutti i giorni, ad eccezione dell'inverno. La formazione di una bozza è inaccettabile. I requisiti di illuminazione dipendono dalla varietà di piante coltivate.

Selezione del terreno e della pentola

Il terreno può essere inorganico, orto o fertilizzato con reagenti. Tecniche utilizzate, tenendo conto delle preferenze della cultura selezionata. Il suolo per i bonsai richiede luce, permeabile all'aria e all'acqua. Per questo, il drenaggio deve essere aggiunto alla miscela del terreno: ghiaia, corteccia, sabbia grossa, frammenti di ceramica, coca cola. Akadama è un substrato speciale contenente alcuni tipi di argilla destinati alla coltivazione di tali piante. Tutti i componenti sono necessari per preparare, disinfettare con una soluzione di permanganato di potassio, acqua bollente o arrostire in forno.

A casa, la composizione della miscela del terreno corrisponde alla varietà:

  • zolla, biohumus, sabbia nel rapporto di 7: 1: 3 - colture in fiore,
  • terra fangosa e sabbia 7: 3 - alberi a foglie caduche,
  • zolla, sabbia 3: 2 - conifere.

La capacità per i bonsai dovrebbe essere piccola, superficiale. Assicurati di avere fori di drenaggio e uno strato di argilla espansa o ciottoli sul fondo.

Не только структура почвы должна обеспечивать хорошую проходимость воздуха и влаги, но и сам контейнер содержать дренаж. Чем взрослее растение, тем важнее выбирать тяжелую емкость. Особенно при формировании неправильной, наклонной или каскадной формы. Per proteggere da batteri e funghi, il vaso di fiori deve essere trattato con una soluzione disinfettante prima di essere piantato, sciacquato con acqua bollente.

Regole di formazione dell'albero

I bonsai per i principianti possono sembrare difficili, quindi è consigliabile acquistare piante già pronte. Se vuoi iniziare dall'inizio, devi seguire le regole della coltivazione. I principali sono:

  1. Devi capire come sarà l'albero adulto.
  2. Raggiungere la naturalezza
  3. Scegli un punto di facciata da cui i bonsai sembrano migliori.
  4. Tagliare germogli e foglie inutili.
  5. Distribuire i rami in modo uniforme, ad eccezione di alcuni stili.
  6. Lascia un tronco evidente.
  7. Non piantare la pianta in un grande contenitore.
  8. Per formare la corona desiderata con l'aiuto di un taglio di capelli e fili, mantenere costantemente.
  9. Garantire un'illuminazione sufficiente e uniforme su tutti i lati.

Come far crescere i bonsai a casa: modi comuni

Se il fiorista comincia a interessarsi ai bonsai, il modo più semplice è acquistare una pianta già formata, ad esempio, da ficus o agrumi. Aiuterà a padroneggiare tutte le tecniche per evitare l'irrigazione regolare prima di tagliare e regolare la forma del tronco e dei rami. L'esperienza accumulata permetterà di passare a compiti più complessi.

Puoi coltivare bonsai a casa in diversi modi:

  • seminando i semi del raccolto di tua scelta e il successivo "nutrimento" della piantina,
  • usando talee radicate
  • la formazione di una piantina da vivaio o da fauna selvatica,
  • trasferimento alla pentola e correzione di un esemplare culturale o selvaggio già coltivato.

Il più veloce di questi metodi è la formazione della corona e del sistema radicale di un alberello di uno o due anni. Una tale pianta ha già sviluppato radici, mentre la sua parte di terra dà spazio all'immaginazione e può essere modificata secondo i piani del coltivatore.

Gli appassionati che sono interessati a come coltivare i bonsai da seme dovrebbero essere consapevoli che questo è il percorso più lungo, ma anche riconoscente. Qui, una persona ha il controllo su una pianta letteralmente dal momento in cui viene seminato il seme, ed è più facile cambiare la forma di germogli e radici a causa della loro flessibilità.

Non è necessario scegliere una razza esotica di albero o arbusto. La cosa principale è che la pianta ha foglie piccole e una piccola crescita annuale, altrimenti sarà molto più difficile "domare" il futuro albero dei bonsai.

Scegliere il bonsai giusto

Quali tipi di piante sono adatte per il bonsai, un albero in stile giapponese? Per ottenere rapidamente un albero attraente, puoi prestare attenzione a:

  • per le varietà di agrumi da interno, come la calamondina o il limone regolare,
  • su un granato nano,
  • sul ficus incredibilmente comune e senza pretese Benjamin,
  • su varietà ornamentali di meli,
  • sul salice,
  • su pini corti,
  • sui più diversi tipi di acero.

La selezione di alberi adatti ai bonsai è incredibilmente grande e molti di loro sono abitanti nativi della Russia e si trovano in giardini, parchi, piazze e foreste. Magnifiche composizioni sono ottenute da crespino e mirtillo, biancospino, acacia e betulla, sambuco e tiglio, euonymus e quercia.

Prima di coltivare un bonsai, in base al tipo di pianta, determina la sua altezza e il suo stile futuri.

La scelta di una pentola e terreno per i bonsai

Il bonsai non è per niente chiamato cresciuto su un vassoio. Per limitare l'altezza dell'animale, è piantato in una capacità volutamente piccola e poco profonda, formando e tagliando contemporaneamente parte del sistema radicale.

Quando si sceglie un vaso per bonsai, è necessario tenere conto del fatto che nel corso degli anni l'albero diventa pesante e, soprattutto con una forma irregolare, obliqua o a cascata, può perdere stabilità. Pertanto, per i bonsai, di dimensioni variabili da pochi centimetri a 9 metri, tradizionalmente si producono vasi, vasi o contenitori di ceramica, spesso di grandi dimensioni, di varie forme e stili.

Nella parte inferiore del serbatoio dovrebbe essere un foro di scarico e non uno. Sono utilizzati non solo per drenare l'acqua, ma anche per attaccare la pianta.

Trattare la pentola bonsai con una soluzione calda di permanganato di potassio o scottature con acqua bollente aiuterà a proteggere la pianta e proteggerla dai danni fungini al sistema radicale.

Il terreno per bonsai non è progettato solo per fornire alla pianta nutrimento e mantenere l'umidità, dovrebbe aiutare le radici a prendere piede in un volume relativamente piccolo del vaso. Pertanto, per le copie in miniatura di querce, tigli, limoni, aceri e altri alberi reali utilizzare uno speciale substrato.

In Giappone per molti secoli, una tale miscela basata su determinati gradi di argilla è chiamata Acadam. Per maggiore valore nutrizionale e scioltezza, alla sostanza granulare vengono aggiunti terreno fertile e sabbia:

  1. Per i bonsai decidui, si consiglia un substrato che includa 7 parti di terra e 3 parti di sabbia lavata di grandi dimensioni.
  2. Le colture da fiore vengono coltivate su una miscela di 7 parti di terra, tre parti di sabbia e 1 parte di humus altamente nutriente.
  3. Le conifere, le più popolari tra gli amanti dei bonsai, necessitano di terreno particolarmente sciolto, per il quale prendono 3 parti di suolo fangoso e 2 parti di sabbia lavata.

Prima di riempire il vaso, il terreno per i bonsai viene setacciato, rimuovendo le inclusioni estranee che possono danneggiare le radici, setacciare e sterilizzare. Sul fondo del serbatoio disporre uno strato di drenaggio per il deflusso dell'umidità in eccesso.

Cura degli alberi bonsai a casa

Non è sufficiente acquistare un albero in miniatura, ottenere una giovane piantina o radicare un taglio della razza che ti piace. È importante sapere come prendersi cura di un albero dei bonsai.

Limitando costantemente la crescita, formando una corona e crescendo bonsai in una piccola pentola, una persona cambia completamente la vita di un albero o arbusto. Pertanto, la cura per tale cultura è molto diversa dalla cura per altre piante da interno.

Il compito principale del coltivatore è organizzare l'irrigazione dei bonsai, che non è facile affrontare quando c'è un piccolo volume di terreno e un vaso poco profondo pieno di radici.

In precedenza, i giardinieri avevano solo una forma speciale di annaffiatoio o l'opportunità di immergere una pentola bonsai in una ciotola con acqua per bagnare il terreno dal basso. Oggi viene attivamente utilizzata l'irrigazione delle piante o l'irrigazione a goccia, che consente di inumidire il terreno sotto i bonsai senza alcun rischio di offuscamento.

Per l'irrigazione, prendere solo acqua morbida, scongelata o difesa. Durante la stagione vegetativa, le piante hanno bisogno di più umidità, con l'inizio dell'autunno e il periodo di riposo in avvicinamento, l'irrigazione viene ridotta e eseguita meno frequentemente, concentrandosi sullo stato del substrato.

L'alimentazione viene effettuata con una frequenza di 2-3 settimane, utilizzando le loro miscele per diverse culture e stagioni. Per gli alberi bonsai giapponesi ci sono integratori minerali a base di alghe.

Non puoi lasciare le piante senza cibo, ma è ugualmente importante non sovralimentare i bonsai. Pertanto, quando si prendono cura dei bonsai a casa, la concimazione viene eseguita con molta attenzione:

  • in primavera, al tasso di crescita massimo, il fertilizzante contiene il doppio di azoto di potassio e fosforo,
  • le proporzioni estive rimangono le stesse, ma la concentrazione si riduce della metà,
  • più vicino all'autunno, soprattutto per le colture decidue, il contenuto di potassio e fosforo è raddoppiato e l'azoto, al contrario, viene ridotto.
  • gli alberi e gli arbusti da fiore e da frutto hanno bisogno di più potassio, andando alla formazione di gemme e ovaie.

Con l'arrivo dell'inverno per sempreverdi esotici, non cambia nulla, ma le conifere e gli alberi decidui devono prepararsi per lo svernamento. Come prendersi cura di un bonsai in inverno? Se il clima lo consente, vengono lasciati per strada o portati sulle terrazze non riscaldate. Il sistema radicale in una piccola pentola bonsai può soffrire prima, quindi è ulteriormente coperto e il terreno è leggermente asciutto. Con l'inizio della primavera, la pianta si risveglia e necessita nuovamente di annaffiature, concimazione e formazione della corona e delle radici, che è obbligatoria per i bonsai.

Formazione di alberi bonsai

Per far crescere i bonsai giusti, devi acquisire le abilità, le abilità e le conoscenze necessarie. Questa è un'arte molto complessa, ma, tuttavia, a suo modo affascinante e misteriosa in un modo orientale. Per la semina si possono usare semi, talee e margotta. Compreso per la loro coltivazione prendere alberi selvatici di piccole dimensioni, crescendo nelle rigide condizioni dell'ambiente selvaggio. Forti gelate, forti venti e lunghi periodi di siccità fermano o rallentano la crescita dell'albero. Approssimativamente la stessa tattica di effetti viene applicata nell'arte del bonsai.

Le radici e i rami degli alberi nani sono tagliati da un sistema speciale, ei rami sono anche intrecciati e legati con filo di rame. Germogli, germogli e foglie non necessari vengono rimossi e i tronchi degli alberi possono essere ritardati o piegati, in modo che abbiano la forma scelta dai proprietari. La crescita dei bonsai è rallentata dai seguenti effetti:

  • Spremere le sue radici
  • La quantità minima di pentole.
  • Terreno ruvido con quasi nessun micronutrienti.
  • Mancanza di sostanze azotate essenziali.
  • Impatto dal vento.
  • Esposizione al calore
  • Impatto affilato raffreddato.

    Con un eccesso di luce e una quantità insufficiente di sostanze azotate nelle piante in natura, i grani di clorofilla si attaccano e muoiono. Le piante che vivono in condizioni di zone umide, dove l'alta umidità, sono protette dal sole in eccesso - hanno foglie coriacee di piccole dimensioni e una cuticola piuttosto spessa.

    Oltre alle restrizioni di crescita, il bonsai ha anche altre regole che si riferiscono alla forma scelta per l'albero. La naturalezza e la forma appropriata delle regole - questi sono due componenti dell'apparenza della nana dell'albero. Esistono molti tipi di bonsai generalmente accettati, che differiscono tra loro per forma e talvolta dimensioni. E anche se secondo la legge generale, l'altezza di un albero non dovrebbe superare i trenta centimetri, ora gli esperti in questa zona hanno iniziato a coltivare alberi e più grandi.

    Le specie arboree utilizzate influenzano anche l'aspetto generale dell'albero dei bonsai risultante. Ad esempio, le conifere saranno piacevoli alla vista tutto l'anno, poiché non hanno foglie che potrebbero cadere. I bonsai, caratterizzati da bellissimi frutti o fiori, si mostreranno in tutta la sua gloria in un certo periodo dell'anno. Ci sono anche specie che hanno il colore più brillante delle foglie in autunno.

    Tipi di bonsai per crescere a casa

    Come accennato in precedenza, i tipi di alberi bonsai si differenziano tra loro per forma e posizione in vaso. Ce ne sono molti, e qui ci sono i più comuni:

    1. "Symmetric" (tekkan) - un albero che cresce dritto e ha forti radici. Differisce dal fatto che ha anche un ampio bagagliaio. Le razze per esso sono usate molto diverse, è possibile incontrare sia la betulla che il pino e l'olmo.

    2. "Rock" (Sekizhezhu) - imitazione di un paesaggio roccioso. Molto spesso viene coltivato per ciliegio o rovere.

    3. "Inclinato" (sykan) - a differenza del "tekkan" diretto, la nana dell'albero di questo tipo è leggermente inclinata lontano dalla linea verticale.

    4. "Inclinato dal vento" (kengai) - un tale bonsai è simile a "syakan", ma è inclinato ancora di più, come se un forte vento soffiasse su di esso per molti anni. A volte un tale albero può cadere anche sotto il suo vaso. I rami di questo tipo corrispondono anche all'effetto del vento forte e lungo - hanno la stessa direzione. Allo stesso tempo, è importante che il piatto per il kengai sia stabile, perché non sorprende che in questo caso sia importante mantenere l'equilibrio nella composizione.

    5. "Albero morto" (sharimiki) - un albero che non ha corteccia. Allo stesso tempo sembra proprio che stia morendo o sia già inanimato.

    6. "Due tronchi" (kabudati) è un tronco biforcuto e una corona comune. Ci sono anche due alberi nello stesso vaso, ma crescono, di regola, tutti uguali da un punto.

    7. "Geroglifici" (panini) - un albero di questo tipo ha una corona di foglie solo nella parte superiore dei rami, che il tronco è quasi privo di. Si ritiene che le conifere in questo caso saranno particolarmente interessanti.

    8. "Multi-barrel" (ese-ue) - così come "Kabudati", non è un singolo albero, ma diversi alberi bonsai riuniti in un vaso. In questo caso, si verifica un'imitazione di una piccola foresta in miniatura.

    9. "Semi-cascata" (han-kangap) - la base di questo tipo di albero bonsai cresce verso l'alto, ma poi il tronco inizia ad abbassarsi. In questo caso, anche la stabilità del contenitore in cui cresce il bonsai è importante.

    Oltre all'albero in sé, nella pentola possono esserci piccole case e figurine, e il terreno è spesso ricoperto da piccole pietre o muschio verde. Puoi creare un'intera composizione che imita un paesaggio naturale da un albero dei bonsai.

    Leggi anche: come fare i bonsai con le perline

    Albero dei bonsai giapponese: descrizione

    Una pianta coltivata in un vaso di fiori usando una tecnologia speciale è chiamata bonsai. Le sue dimensioni possono variare da due decine di centimetri a due metri.

    Questo è, molto spesso, un albero (forse l'erba), che ha un tronco spesso, una pendenza speciale dei rami, radici aeree. Ogni composizione è realizzata in uno stile particolare.

    Caratteristiche del bonsai in crescita

    Per creare bonsai adatti diverse centinaia di specie di piante. Ci sono varie direzioni in quest'arte. A volte, ad esempio, non viene coltivato un solo albero in un vaso di fiori, ma viene creato un piccolo angolo naturale con un laghetto in miniatura e montagne.

    • I bonsai coniferi sono particolarmente apprezzati, resistenti al freddo e le composizioni create con il loro uso sono straordinarie.
    • Gli alberi in miniatura in fiore sono bellissimi - Jacaranda, Acacia, Mirto, Magnolia.
    • Puoi coltivare una piccola pianta fruttuosa nello stile del bonsai: pesca, melograno, arancia, limone, prugna. La scelta dipende dalle condizioni di crescita.
    • Conifere in inverno hanno bisogno di una temperatura più bassa dell'aria, e in una stanza calda è meglio coltivare dracaena, ibisco, ficus.

    Modi comuni per far crescere i bonsai a casa

    Puoi far crescere un bonsai da un alberello acquistato in un negozio di fiori, oppure puoi acquistare una composizione già pronta. È possibile iniziare la formazione indipendente di una pianta nello stile scelto a partire dai 2 anni di età.

    Suggerimenti per la crescita:

    1. Per creare una composizione in miniatura non si adatta alle piante con grandi foglie, fiori o frutti. Dai rappresentanti di una famiglia di piante scelgono varietà a foglia piccola.
    2. Il diario aiuta a far crescere un albero in miniatura, in cui tutte le procedure di potatura e cura sono pianificate in anticipo.
    3. Le piante selezionate sono resistenti al clima locale o sempreverdi, adattate ad una stanza calda tutto l'anno.
    4. Come far crescere i bonsai dai semi aiuterà a capire gli esperimenti con i soliti frutti a nocciolo o semi delle latitudini temperate.

    Oltre alla potatura, viene utilizzato uno spesso filo di rame per conferire all'albero la forma desiderata.

    . Barrel avvolto con filo per creare un'inclinazione o piega, lasciato fisso nella posizione desiderata per 2 anni. I rami laterali sono tenuti nella presa del filo per almeno 8 mesi, in modo che prendano la giusta direzione.

    Le ciotole sono:

    • plastica,
    • ceramica con pallet
    • ceramica senza pallet.

    Il vantaggio del plosek di plastica: la loro economicità. Sono quasi sempre venduti con pallet. Tuttavia, se in estate per portare le piante all'esterno, la plastica, specialmente quella scura, diventerà molto calda, e il sistema radicale subirà un surriscaldamento. I contenitori di plastica non funzionano per le piante realizzate in uno stile obliquo - differendo dall'asse centrale, creano una composizione instabile. Per questo motivo, la capacità di sbarco è pesante e ampia.

    Le ciotole profonde e non molto larghe sono usate per alberi in miniatura con radici aeree. Le capacità elevate sono adatte alla crescita di stili a cascata quando gli alberi sono formati con una corona pendente.

    Sul fondo della pentola, i bonsai hanno dei fori per drenare l'acqua, che alla semina dovrebbe essere chiusa con una rete. Se non ci sono buchi, sono fatti indipendentemente - in un contenitore di ceramica con un trapano, in uno di plastica - con un cacciavite caldo. Prima di piantare, il serbatoio viene lavato e cosparso di acqua bollente.

    I requisiti del suolo sono speciali. I bonsai giapponesi tradizionali sono piantati nell'Akadam - questi sono granuli di argilla di varie frazioni.

    Tale terreno in natura si trova nella provincia giapponese di Kanto. In un Akadam puro, le piante vengono raramente piantate.

    Ci sono speciali miscele di terreno in vendita che sono adatte alla coltivazione di alberi in miniatura, con una reazione neutra dell'ambiente e senza torba.

    Linee guida importanti per la potatura

    La copia formata del bonsai dovrebbe apparire il più naturale possibile. Pertanto, la forma finita che l'albero prenderà deve essere rappresentata fin dall'inizio della potatura.

    Eseguire questa procedura di solito ogni anno alla fine dell'inverno. Se la pianta fiorisce, la potatura avviene dopo la fioritura. Tutte le sezioni sono trattate con una pasta speciale (ad esempio "Rannet"), possono essere acquistate nei negozi di fiori.

    Taglia le estremità dei germogli, dando alla corona la forma desiderata durante la stagione di crescita. Questo stimola la ramificazione di nuovi germogli.

    La presa è fatta all'inizio della primavera o più volte a stagione.

    Nel bonsai, le radici vengono anche potate durante il trapianto. È consigliabile farlo quando il sistema di root si espande, riempiendo completamente lo spazio della ciotola. Inoltre, tutte le radici malate e danneggiate vengono tagliate, se presenti.

    Problemi, malattie e parassiti

    Problemi di crescita associati alla violazione delle regole di cura: irrigazione tardiva, alimentazione inadeguata, illuminazione insufficiente o eccessiva, ecc.

    I parassiti sui bonsai si depositano come su altri fiori interni: cocciniglie, tripidi, afidi, acari di ragno.

    Se la pianta è in giardino in estate, può essere superata da bruchi e formiche. Per la lotta con insetticidi - "Fitoverm", "Aktar", "Confidor", ecc.

    Болезни бонсай, связанные с грибковыми инфекциями, – серую гниль, мучнистую росу, ржавчину, корневую гниль – лечат фунгицидами, обрабатывая больное растение несколько раз с интервалом в 7 дней.

    Описание некоторых стилей и символов:

    • хокидати – это символ спокойствия и стабильности, ветки дерева равномерно направлены в стороны, напоминая метлу,
    • fukinagasi - resistenza a tutti gli elementi, un albero che cresce sulla costa, i suoi rami e radici sono diretti verso il tronco inclinato,
    • hankengai - un simbolo di plasticità sul bordo dell'abisso, l'albero è inclinato verso il basso, forma una semi-cascata di rami corti ispessiti,
    • Neagari: forte legame con il terreno, l'albero si erge sulle radici, come sui trampoli,
    • isitsuki: indistruttibilità e onnipotenza della vita, un albero che cresce su una roccia,
    • sokan: la connessione di generazioni e tradizioni, due alberi di dimensioni diverse, che crescono dalla stessa radice, ecc.

    Quindi, possiamo tranquillamente dire che il bonsai è un tentativo di esprimere la filosofia interiore attraverso la contemplazione del mondo circostante.

    Formazione di bonsai

    Come rendere un normale albero fuori dall'ordinario è forse la domanda principale. Le tecnologie qui sono diverse. Nelle nostre condizioni, non è male nemmeno per i principianti di acero bonsai. Avendo scelto la varietà desiderata, secondo le regole generali, vengono piantati semi o talee, per il primo anno la pianta può diventare più forte. In futuro, cambia l'aspetto del bagagliaio, avvolgendolo delicatamente con un filo morbido (di rame o di alluminio). Ma con gli aceri non porta sempre risultati. Il più delle volte si formano con il taglio. Per fermare la crescita della cima, rimuovi regolarmente nuovi germogli. L'acero ha una lamella piuttosto grande. Per ridurlo, verso la metà dell'estate, le foglie cresciute vengono rimosse, lasciando il gambo. L'albero per questo periodo viene spostato nella posizione di ombreggiatura. All'acero bonsai si sviluppa soffici, quando si pota, si può tagliare il tronco troppo lungo (avvolto con antisettico), rimuovere rami scheletrici, pizzicare giovani germogli. Per dare l'inclinazione o le pieghe del tronco ad esso durante il periodo di crescita attiva, puoi legare un peso o piegarlo delicatamente nella direzione giusta e fissarlo con un filo di rame, ponendo un panno sotto di esso. Per ottenere lo spessore desiderato della canna, è possibile utilizzare diversi metodi. Alcune piante mischiarono i giovani tronchi, piantandoli l'uno accanto all'altro e allacciandosi. Per l'acero, questo metodo non è molto buono. Lo spessore del tronco in questo caso è raggiunto dal suo troncamento.

    Come far crescere i bonsai a casa

    Per prima cosa devi scegliere la cultura e il tipo di materiale da piantare. L'albero può essere ottenuto da semi, talee o semenzali pronti. Tutti questi metodi hanno vantaggi e svantaggi. Assicurati di seguire i passaggi, non saltare o ritardare con le procedure richieste.

    Crescere bonsai a casa può sembrare difficile, poiché la formazione della corona deve avvenire in modo tempestivo. Le grandi piante che crescono nella foresta non lo faranno. Più piccola è la piantina, più facile è dare la forma desiderata. Per questo motivo, la crescita di un bonsai da seme è l'ideale: puoi controllare il processo sin dall'inizio. La chiave del successo è scegliere la giusta cultura e non allontanarsi dallo stile.

    Da talee

    Il metodo riduce il tempo di coltivazione del bonsai rispetto alla semina per 1 anno. Un altro vantaggio è che le caratteristiche della pianta ottenuta sono note in anticipo e corrisponderanno all'albero genitore. Inizia con la selezione di talee. In primavera, tagliare le riprese con uno spessore di 0,2-0,5 cm, una lunghezza di 5-10 cm. I ramoscelli lignificati possono essere piantati alla fine dell'estate.

    Per ottenere un bonsai a casa tagliando, i germogli tagliati devono essere radicati correttamente. Lavare e disinfettare il serbatoio. Versare lo strato di drenaggio nella parte inferiore, in alto con la miscela di sostanze nutritive. Tagliare il fondo delle talee con un angolo di 45 °. La parte superiore del pizzico, in modo che la pianta abbia diretto le forze sulla formazione delle radici e non sulla potenza della massa verde.

    Spara in profondità in 2 cm, molta acqua. Per le colture che crescono in condizioni di elevata umidità, è necessario creare condizioni di serra usando una borsa o un vaso di vetro.

    Il substrato deve essere mantenuto bagnato, la serra viene periodicamente ventilata. Riparo per rimuovere dopo la comparsa di una foglia giovane, indicando il radicamento. Si consiglia di iniziare la formazione tra qualche anno.

    Avendo scelto una cultura, è necessario acquistare il materiale da seme: raccoglierlo da sé, acquistarlo in un negozio specializzato o ordinarlo dalla Cina. In ogni caso, è necessaria una preparazione preliminare, a seconda del tipo di pianta. A casa, è difficile coltivare i bonsai dai semi perché alcune razze richiedono stratificazione o scarificazione che violano l'integrità del guscio o risvegliano l'embrione per crescere. Per fare questo, metterli in un contenitore con sabbia bagnata, mettere in frigorifero per diversi mesi. Alcune culture richiedono l'imitazione completa delle condizioni naturali, consistenti in disgeli periodici.

    Prima di germinare i semi, è necessario disinfettarli con una soluzione di permanganato di potassio, stare in piedi un giorno in acqua o uno stimolatore di crescita. I semi preparati possono essere piantati in primavera, a fine estate o in autunno. Capacità e terreno per cucinare, come per altri metodi di coltivazione. Riempire con il substrato non fino all'orlo, lasciare 3-4 cm Dopo aver distribuito il materiale di seme sulla superficie del substrato, riempirlo con sabbia per 1 cm.Utilizzare con un flacone spray, coprire con un pacchetto. Quando i germogli appaiono, perforare il polietilene in diversi punti. Shelter rimosso dopo la formazione delle prime foglie vere.

    I semi per un albero dei bonsai possono germogliare per diversi giorni o mesi. Dipende dalla razza, dal tempo di sbarco e dalla preparazione preliminare. Dopo la stratificazione, un ambiente caldo e umido provocherà una crescita. Gli scatti emergenti richiedono un'illuminazione adeguata. Dai semi, i bonsai crescono a lungo, fino a 5-6 anni.

    Crescere dalle piantine

    Il materiale da piantare deve essere acquistato nel vivaio o scavare nella cintura forestale. La piantina dovrebbe essere sana, alta circa 15 cm, è importante conservare parte del terreno in cui è cresciuta, specialmente per le conifere. Tagliare le radici, lasciando 7-10 cm. Accorciare i germogli verticali, rimuovere il lato. Pianta in un substrato nutriente, controlla la condizione della piantina prima di radicarla, innaffiala tempestivamente, allenta il terreno.

    Correzione e formazione di una pianta adulta

    Le forme nane possono essere utilizzate per ottenere bonsai già in età adulta. Il vantaggio di questo metodo è di ridurre il tempo e lo svantaggio è che l'effetto decorativo è inferiore ai metodi precedenti. Stelo e rami scheletrici lignificati sono difficili da cambiare, difficili da percorrere nella giusta direzione.

    L'albero scavato deve essere esaminato alla ricerca di segni di infezione da infezioni o parassiti. Per la coltivazione dei bonsai si adatta solo un esemplare sano.

    Pulire le radici dal terreno, tagliare a 7-10 cm. Piantare in un contenitore preparato, pizzicare le riprese principali. Un anno dopo, con una potatura formativa, accorcia il sistema radicale e i nodi scheletrici, rimuovi rami inutili. La procedura viene ripetuta più volte. I rami giovani sono facilmente piegati, hanno bisogno di dare immediatamente la forma desiderata con un filo sottile.

    Come prendersi cura dei bonsai

    Quando si cresce in un albero di potassio, è necessario creare le condizioni richieste. L'umidità dell'aria e del suolo, l'illuminazione e le condizioni di temperatura dipendono dalla cultura. È necessario aerare quotidianamente, proteggendo la pianta piantata dal pescaggio. La restrizione permanente della crescita, la potatura, un piccolo volume del contenitore riducono l'immunità degli alberi coperti, quindi devono essere attentamente monitorati, per non fare affidamento sulla resistenza intrinseca a fattori avversi.

    La cura per il bonsai include:

    • creando un microclima ottimale,
    • irrigazione,
    • allentamento,
    • fertilizzante,
    • formazione della corona
    • protezione da malattie e parassiti.

    Quante volte annaffiare i bonsai

    Per la pianta richiede una cura costante. Effettuare l'irrigazione secondo necessità, per evitare che il terreno si secchi. L'errore principale dei principianti è l'opinione che piccole foglie evaporino una piccola quantità di umidità, quindi non richiedono irrigazione regolare. Spesso questo porta al fatto che la parte fuori terra rimane verde e le radici muoiono.

    È necessario usare la pioggia, l'acqua scongelata o l'acqua di stanza a una temperatura di 2 giorni. Innaffia delicatamente, cercando di non offuscare il terreno. I metodi migliori sono l'irrigazione e il metodo a goccia. In autunno, ridurre la quantità di umidità preparando i bonsai per un periodo di riposo.

    Modalità di alimentazione

    Una piccola quantità di terreno non può fornire alla pianta tutte le sostanze nutritive necessarie per lungo tempo, quindi ogni 2-3 settimane durante il periodo di crescita attiva è richiesta per nutrirsi. Si consiglia di acquistare miscele speciali. L'integratore a base di alghe si è dimostrato efficace.

    Il rapporto dei principali minerali - azoto, fosforo, potassio - varia con le stagioni, dipende dalla coltura. In primavera è necessario più azotato, più vicino all'inverno - miscele di fosforo e potassio. In estate, la quantità di alimentazione dovrebbe essere ridotta di 2 volte, in autunno e in inverno - non da eseguire. Le piante da fiore e da frutto necessitano di una maggiore quantità di potassio.

    Il fertilizzante per l'albero dei bonsai deve essere applicato in forma liquida durante l'irrigazione. Evitare il contatto con il sistema radicale di soluzioni concentrate. Non mescolare integratori organici e minerali. Il superamento dei dosaggi raccomandati può portare alla morte della pianta.

    Regole di trapianto

    La procedura viene eseguita per aggiornare il terreno ed è in qualche modo diversa dalle altre piante da interno. Riporre con cura il bonsai, salvare parte del substrato e mescolare con la nuova miscela di terreno. Se l'apparato radicale non può essere rimosso dalle radici, è necessario rimuovere uno strato di circa 1-1,5 cm su tutto il diametro del vaso e sostituirlo con terreno nutriente. L'aumento delle dimensioni del serbatoio è consentito solo all'inizio della coltivazione del bonsai e quando si modifica il disegno quando è richiesto lo spazio libero per gli elementi decorativi.

    2 giorni prima della procedura, la pianta deve essere annaffiata abbondantemente. Preparare il serbatoio e il terreno. Si raccomanda di ripiantare rapidamente, perché le radici sono sensibili alla luce e all'aria. Rimuovere l'albero con un pezzo di terra, pulire il vecchio terreno su ⅓ da tutti i lati. Rimuovere le radici malate e secche, sane accorciate. Impostare in un nuovo piatto, raddrizzare il sistema di root, riempire il substrato. Innaffiare, trasferire il contenitore in un luogo ventilato caldo senza correnti d'aria e luce solare diretta.

    Caratteristiche di alcuni tipi di tecnologia agricola

    Per ottenere alberi in miniatura da piante ordinarie, è necessario formare correttamente la corona e il sistema di radici dal momento della semina. A seconda del tipo di cultura e dello stile di progettazione della tecnologia agricola può variare leggermente.

    Tutte le piante per bonsai possono essere divise in gruppi:

    • tropicale - ficus, acacia, bosso, glicine,
    • conifere - abete rosso, cedro, abete, pino, cipresso,
    • deciduo - betulla, acero, olmo, faggio.

    Prendersi cura di un albero con foglie larghe e aghi è diverso. Inoltre, possono essere presenti differenze intragruppo. È importante prendere in considerazione il tempo di fioritura e fruttificazione, il periodo dormiente, il dumping delle foglie. Per i bonsai, usano spesso l'oliva europea, carmon, salice, olmo cinese. C'è un mix di piante di diverse specie.

    Per le colture che amano la luce è necessaria un'illuminazione supplementare in caso di tempo nuvoloso. Gli alberi subtropicali (melograno, ulivo, mirto) dovrebbero essere all'aperto in estate, tenuti in inverno a + 5-15 ° C. Per le piante tropicali è meglio essere nella stanza, il termometro non dovrebbe scendere al di sotto di + 18-25 ° C.

    Fioritura e fruttificazione

    L'agrotecnologia è la stessa delle altre specie, ma è necessaria una buona illuminazione per la formazione di gemme e ovaie. I fiori non saranno in grado di crescere a causa del terreno secco e di un eccesso di fertilizzanti azotati. Varietà ornamentali di mela, ciliegia, melograno con cura adeguata sono in grado di dare i suoi frutti. È necessario garantire un'adeguata irrigazione, ma evitare di bagnare eccessivamente. Il sole rovente farà appassire la foglia, e il mancato rispetto della temperatura farà cadere le ovaie.

    I bonsai da fiore dovrebbero essere potati molto dopo la fioritura. La formazione del filo viene effettuata in primavera o estate. La corteccia degli alberi a foglie caduche è delicata, deve essere protetta dai danni. Dopo il taglio, il taglio deve essere coperto con mezzi speciali. Non è consigliabile utilizzare la barra da giardino, perché lascia tracce di grasso, è scarsamente rimosso. I fiori secchi devono essere rimossi immediatamente, altrimenti l'anno successivo non lo faranno. Infiorescenze e frutti non necessari vengono tagliati, altrimenti l'albero non sarà in grado di fornire loro sostanze nutritive, si indebolirà.

    legno dolce

    È importante non esagerare con l'irrigazione. Gli strati inferiori del terreno dovrebbero asciugarsi. Per l'inverno la pianta deve essere all'esterno, la temperatura massima possibile durante questo periodo è di +10 ° C. Per far crescere un bonsai di conifere bello, se si fornisce una copertura uniforme. Periodicamente, il contenitore deve essere ruotato di 90 ° in una direzione. La razza ben percepisce la luce diffusa.

    I bonsai possono essere fatti di pino, abete, tuia. Si raccomanda di formare una cultura durante lo svernamento, da dicembre a marzo. Il tronco piegato si piegherà piegato nelle giuste direzioni. Non dovrebbe essere permesso di crescere in legno, quindi è importante indebolirlo periodicamente. La sostituzione avviene in ogni stagione. Per la coltivazione di successo dei rami necessari ci vogliono 2 anni. Se rimuovi il supporto in precedenza, i tiri si allineeranno.

    L'arte del bonsai è un'affascinante e bellissima occupazione. Per creare composizioni usando alberi e arbusti ordinari. La corona è formata, la radice è necessariamente tagliata. Puoi crescere da seme, da taglio, da semina o da piante nane adulte. La fioritura, la fruttificazione e le conifere hanno leggere differenze di cura. Mantenere la forma corretta di bonsai richiesta per tutta la vita.

    Guarda il video: Curare il bonsai: l'ABC per neofiti giardinieri (Potrebbe 2020).

    Загрузка...

    Pin
    Send
    Share
    Send
    Send